Un anno in giro per il mondo

Verona

Un anno in giro per il mondo

Chi non ha mai sognato di fare il giro del mondo? I protagonisti di questa storia ci sono riusciti. Elisa Bocca (32 anni) e Alessandro Gloder (37), di Verona, l’amore per i viaggi scritto nel Dna, rivoluzionano le loro vite e le loro abitudini e si avventurano in una luna di miele speciale: lei lascia il suo posto (era assunta a tempo indeterminato), lui mette in stand by il suo lavoro (fa il fotografo). E partono con lo zaino in spalla e un’unica regola: non prendere mai l’aereo, un po’ per la paura di volare di Elisa e un po’ per il piacere di un viaggio diverso, da assaporare a poco a poco. Ma come si fa a mollare tutto per un anno intero? Come si combatte la paura di trovarsi da soli dall’altra parte del mondo, dove nessuno parla la tua lingua e perfino tradurre i cartelli stradali è un’impresa? E come si prepara uno zaino con quello che serve per stare via così a lungo? Ce lo raccontano Elisa e Alessandro in questi video. E se sei appassionata di fotografia, non perderti le 47mila immagini scattate da Alessandro Gloder in 24 Paesi. Le trovi tutte sul blog www.coipiediperterra.com.

Commenti

  1. 31 agosto 2014 / ore 11:22
    Christina

    Bravi e corraggiosi!

    Avete realizzato un sogno di tanti e posso soltanto dire che e meraviglioso e complimenti. Se fosse un po piu giovane io lo farei ma adesso daro questo consiglio a mia figlia e suo compagno. Loro amano viaggiare e non hanno ancora figli per cui sarebbe il momento giusto per loro fare una esperienza simile.

  2. 8 settembre 2014 / ore 15:06
    Lucina

    proprio bravi! io non credo sia questione di eta’ ma solo di volonta’ e ‘forma fisica’ (salute!) , io a 64 anni lo farei anche con un’amica.

  3. 9 settembre 2014 / ore 17:32
    Paola

    Al come farlo anche tu rispondo: ma è semplicissimo!! hai circa 15 mila euro da spendere per un viaggio? Hai una rendita mensile che ti copre il mutuo? (sennò quando torni il tuo viaggio continua sotto ai ponti!!), sei così ricco tanto da permetterti di licenziarti da un lavoro a tempo indeterminato? (perché tanto con la crisi che c’è ora basta uno schiocco di dita per trovarne un altro…). Se hai risposto si a tutte queste domande, bene, puoi farlo anche tu! …Ma per favore!!

  4. 17 settembre 2014 / ore 23:54
    Roberta

    Che invidia! Triturati dalla frenesia di casalavorofamigliascuola, che rende difficile anche solo ritagliarsi lo spazio di mezz’ora alla settimana per una veloce camminata, pensare ad un anno intero da dedicare a se stessi e’ davvero un lusso ….anche se faticoso restera’ per sempre un ricordo condiviso davvero splendido!

  5. 20 settembre 2014 / ore 11:58

    Cara Paola,
    le tue perplessità sono comprensibili: io stessa stentavo a credere fosse possibile fare il giro del mondo senza essere ricca prima di partire. Ma poi sai cosa ha fatto la vera differenza? Non l’avere una retta mensile che copre il mutuo (noi non avevamo una casa di proprietà nè prima di partire nè ora che siamo tornati: viviamo in affitto), neppure siamo talmente ricchi da poterci licenziare senza subire le conseguenze (al ritorno io sono andata a fare la cameriera in un agriturismo e Ale ha ripreso il suo lavoro da fotografo così piano piano abbiamo ricominciato), né ci interessa possedere cose materiali di valore (abbiamo una clio che ha compiuto da poco 200.000 km): la vera differenza l’ha fatta il credere di poter realizzare un sogno. Crederci veramente, fino in fondo. Tutto il resto è venuto da sè.
    Per questo ti auguriamo di cuore, Paola, che tu non smetta mai di credere nei tuoi sogni e che li possa realizzare tutti.
    Con simpatia e un sorriso,
    Elisa e Alessandro

  6. 20 settembre 2014 / ore 12:00

    Cara Christina,
    grazie per i complimenti. Che bella l’idea di passare l’informazione a tua figlia e il suo compagno: noi pensiamo che ce l’abbiamo fatta noi lo può fare chiunque, basta crederci fortemente!
    Tienici aggiornati, anche via mail se partono!
    Elisa e Alessandro

  7. 20 settembre 2014 / ore 12:01

    Cara Lucina,
    questo è lo spirito giusto! Non è mai troppo tardi per realizzare i propri sogni, l’importante è volere realizzarli! Cerca l’amica e parti, te lo auguriamo di tutto cuore!
    Facci sapere!
    Elisa e Alessandro

Comments are closed.